MEDEE 10/agosto

MEDEE 10/agosto

19,00

Sottoscrivi questo elemento per sostenere la PRODUZIONE DAL BASSO del progetto. Per la seconda edizione, in programma dall’1 al 10 agosto 2017, una nuova compagnia teatrale, appositamente selezionata in specifiche audizioni in tutta Italia ed ospitata a Pisticci in residenza artistica, rappresenterà MEDEE, rivisitazione di Matteo Tarasco della Medea, tragedia greca scritta da Euripide ed andata in scena per la prima volta ad Atene quasi 2450 anni fa. Il dramma rivivrà adesso in una suggestiva interpretazione notturna, illuminata solo dalla luna e dal fuoco, in una selvaggia natura di argilla, lontano dal teatro convenzionale e dall’inquinamento acustico e luminoso.

Esaurito

COD: 006
  • Descrizione

Descrizione

Garantisce l’accesso e la partecipazione a tutte le iniziative previste nell’area artistica del Teatro dei Calanchi per il giorno GIOVEDÌ 10 agosto 2017

• h18.00 apertura dell’area artistica
• h19.00 Ingresso Area Artistica Teatro Grande
• h20.00 Inizio performance teatrale << MEDEE >>
• h23.30 Area Artistica Teatro Piccolo << Percussioni Ketoniche | acoustic live set >>

MEDEEdrammaturgia e regia di Matteo Tarasco | è una indagine nei meandri del cuore di una donna, un tentativo di sviscerare i segreti più occulti del suo animo. In un costante gioco di specchi letterari, simbolici, psicologici potremmo immaginare e osservare in scena una nessuna e centomila Medee.

Percussioni Ketoniche | Cercare nella natura la forma del suono, far vibrare nuova materia, offrire al pubblico un nuovo timbro da ascoltare, sono le caratteristiche de “I Suoni della Terra” spettacolo portato in scena dall’ensemble di Percussioni Ketoniche. La vita della materia, dunque. Nelle trame delle pelli, negli intrecci dei colori coi metalli. C’é un filo robusto, teso, solido, che lega questo progetto artistico con la terra: è il filo della ricerca dell’insolito e dell’inatteso.

La proposta richiede la complicità dello spettatore chiamato ad avere un ruolo attivo in una esperienza sensoriale dai risvolti ancestrali, in cui le sicurezze di una poltrona in teatro fanno spazio agli imprevisti imposti dalla location: l’arsura di una notte d’estate, la vita che si muove nell’oscurità, la pioggia che costringe a rivedere date e programmi o una stella cadente che solca il soffitto del teatro e rende irripetibile un particolare momento dello spettacolo, privo di amplificazioni audio visive, totalmente sostenibile, imprevedibilmente selvaggio.

[ NOTE IMPORTANTI ] La platea del Teatro dei Calanchi è composta da sedute di paglia. All’ingresso saranno forniti cuscini per utilizzare una maggiore comodità. All’esaurimento della portata della platea verranno assegnati posti in galleria. La disposizione del pubblico a partire dalla seconda fila seguirà la priorità in base alla data di sottoscrizione. È decisamente consigliato attrezzarsi con scarpe comode/sportive, torcia e spray/salviette anti-puntura. Meglio avere con sé anche una giacca/felpa. È consentito l’accesso alle automobili all’area parcheggio dalle h17.00 alle h19.00.
Sottoscritta la quota di microporduzione, si ottiene la relativa CARTA DI INGRESSO. E’ obbligatorio avere con se la CARTA DI INGRESSO per accedere all’area artistica. Per le sottoscrizioni online la CARTA DI INGRESSO sarà trasmessa via email all’indirizzo segnalato al momento della registrazione. In caso di ordini con SOTTOSCRIZIONE MULTIPLA, saranno richiesti via email i dati dei relativi sottoscriventi.

 

CAMBI / RIMBORSI / ANNULLAMENTI / VARIAZIONI DEL PROGRAMMA

Una volta sottoscritta la quota di micro-produzione, questa non è rimborsabile o modificabile.

Il progetto consiste in un’esperienza unica, la cui magia è costituita dalla straordinarietà della location e dal contesto del tutto selvaggio di un monumento naturale quale i Calanchi, terre selvagge e non sempre ospitali. L’arte trova come sfondo il cielo, spesso sereno e stellato ma talvolta anche coperto e minaccioso. Gli eventi atmosferici possono rendere difficile o impossibile il normale svolgimento della manifestazione.

Queste le misure che abbiamo scelto di applicare con l’intento di tutelare i diritti dei sostenitori pur senza pregiudicare la sostenibilità economica della manifestazione.

In caso di maltempo la programmazione non viene mai annullata prima dell’orario di inizio previsto, con l’obbiettivo di fare tutto il possibile per realizzare la performance. La direzione di Teatro dei Calanchi può posticipare, anche più volte, fino a 180 minuti, l’orario previsto dalla TIMELINE prima di annunciare l’eventuale annullamento.

In caso di previsioni meteo avverse la direzione di Teatro dei Calanchi può anticipare la programmazione della performance di MEDEE nei giorni compresi tra il 6 e il 10 agosto. La notifica di anticipo della programmazione sarà comunicata entro il giorno 5/agosto/2017. In caso di annullamento, se la programmazione non si è conclusa la carta di ingresso può essere valida per i giorni successivi.

<< Non è previsto alcun rimborso della quota di sottoscrizione in caso di annullamento a programmazione in corso. Nel caso di sospensione definitiva prima del suo inizio si avrà diritto a sottoscrivere una quota di uguale categoria, con una riduzione di circa il 50% sulla sottoscrizione base, per l’edizione di Teatro dei Calanchi dell’anno successivo >>

È possibile richiedere la riduzione tramite email, allegando la relativa carta di ingresso, entro 5 giorni successivi alla fine delle attività in programma, scrivendo all’indirizzo: info@teatrodeicalanchi.com